Marcello Piacenti ha ricevuto l’ARTOUR-O d’Argento 2017. Nella cornice di Villa Le Rondini, sede consolidata dalle passate edizioni del MUST, l’architetto Tiziana Leopizzi, ideatrice e curatrice di ARTOUR-O il MUST, ha consegnato a Marcello Piacenti la targa di ARTOUR-O d’Argento 2017. Il riconoscimento, dedicato a tutti coloro che hanno fatto dell’arte il proprio sistema di vita e motore di economia, e condividono la propria passione con la comunità, contribuendo così ad arricchirla emotivamente e culturalmente, è il momento più importante delle edizioni di ARTOUR-O il MUST. La sette giorni fiorentina, appena conclusasi, si è articolata come ogni anno in diverse sezioni e in diversi spazi e luoghi della città, con l’obiettivo di sottolineare come l’arte contemporanea affondi le proprie radici nell’illustre passato del nostro Paese. L’edizione 2017, sotto l’egida della madrina Monica Baldi, si è articolata in diversi luoghi, ognuno con un’inaugurazione di prestigio: da ASP Firenze Montedomini che ha aperto al popolo del MUST le porte dei suoi ambienti ricchi di storia, all’Ippodromo del Visarno dove grazie a Carlo Meli di San Felice srl l’arte è entrata per la prima volta in una struttura del genere, fino al cenacolo di Ognissanti e al chiostro monumentale, dove gli artisti contemporanei hanno dialogato di fronte a capolavori come il cenacolo del Ghirlandaio e dove si sono svolti i focus che hanno animato una fervida discussione intorno ai temi dell’arte e della committenza.

Read the complete article on gonews.it